Dipartimento di Musica Antica - Conservatorio "A. Pedrollo" di Vicenza

Il Dipartimento di Musica Antica del Conservatorio di Vicenza è stato uno dei primi in Italia ad offrire Titoli Accademici di primo e secondo livello in discipline specifiche della musica antica. La prassi esecutiva storicamente informata è insegnata in una vasta gamma di strumenti / voce, nonché in corsi di teoria e storia altamente specializzati.

Fin dai primi anni Novanta, il Dipartimento ha coinvolto studenti e insegnanti in numerosi progetti cercando sempre di coniugare la ricerca musicologica con le prassi esecutive storiche. I concerti si sono svolti in straordinarie ambientazioni storiche come il Teatro Olimpico, Villa Cordellina, Villa Contarini, Chiesa di San Lorenzo, Chiesa di Santa Corona, oltre che in altri luoghi ideali per il repertorio della Musica Antica. Numerosi anche i concerti in importanti festival italiani di Musica Antica come “Grandezze & Meraviglie” di Modena, “Spazio & Musica” di Vicenza, “Festival Galuppi” di Venezia, “Milano Barocca”, “Le Vie del Barocco” di Genova ed altri ancora.

Tra le diverse produzioni di musica d’insieme sono da ricordare la “Johannes Passion”, il “Magnificat” e i “Concerti Brandeburghesi” di J.S. Bach, “Dido and Aeneas” di H. Purcell, le “Sacrae Symphomnie” di A. Gabrieli, “Gloria” e “Magnificat” di A. Vivaldi, “Te Deum” di M.A. Charpentier, “Leçon de Ténèbres” di F. Couperin e la “Missa Alleluia” di I. Biber.

Numerosi gli artisti ospiti che hanno collaborato, anche in maniera continuativa, sia nelle vesti di docenti che di direttori. Tra questi M. Huggett, N. North, T. Mathot, T. Koopman, S. Kuijken, H. Smith, D. Laurin, A. Bernardini, Fabio Bonizzoni e molti altri.

Keep informed about our initiatives and concerts!

If you would like to stay in touch and receive information about our concerts and events, as well as invitations for them, SIGN UP for our newsletter

Sostieni Venice Music Project!

Il tuo sostegno ci aiuterà a stanziare un budget per programmi extra-speciali per celebrare il nostro primo decennio di attività, nonché a finanziare la nostra Archeologia Musicale e le esecuzioni delle opere che scopriremo durante l’anno.

e, come sempre, we will Ba-ROCK you!